L’impresario funebre?

 Più che un mestiere, una missione

VIDEO INTERVISTA

Lorenzo Donadel: «L’impresario funebre? Più che un mestiere, una missione»

Il lato umano è quello che fa la differenza. Dobbiamo essere in parte coinvolti. Quando vengo contattato da una famiglia che ha subito una perdita, la mia prima domanda è se sono riusciti a salutare il loro caro. Voglio entrare in contatto con loro, sono persone prima che clienti. Io scrivo le epigrafi e mi commuovo nel farlo. Forse perché nella mia storia personale non ho mai avuto realmente forti radici. Penso sia questa la ragione per cui sono sensibile a questo tema.

Cura del dettaglio

Ascolto e rispetto dell’altro, un mestiere inteso come una missione a beneficio della comunità, personalizzazione del servizio e soprattutto il fattore umano di chi ci mette la faccia: un’impresa funebre che punta tutto sulla cura del dettaglio e sull’umanità.

 

Dal 2020 l'Impresa Funebre Donadel collabora con la ditta "Dalle Grave Franco" presente nel comune di Santa Giustina dal 1959.

Si coniuga dunque la grande esperienza di quest'ultima con la professionalità e dinamicità di un'Azienda giovane e in continua espansione come la nostra, allargando il bacino di lavoro anche a questa zona ed aggiungendo l'apporto della nuova Casa Funeraria, dando così un servizio più umano offrendo alle famiglie la possibilità di stare con il proprio caro tutto il tempo di cui hanno bisogno, in luoghi intimi ed accoglienti.

Vicinanza

Oltre a presenziare ciascun funerale, il principio imprescindibile è la sobrietà, anche formale, nello stare vicini ai familiari del defunto (i dolenti), unita alla compartecipazione al dolore. Quando veniamo al mondo siamo contornati da gioia, felicità e persone che ci amano. Quando se ne vanno i nostri cari, abbiamo bisogno di supporto e vicinanza, di persone che si prendono cura di noi in questi momenti difficili e pieni di dolore. Una mano a cui aggrapparsi e la possibilità di sentirsi supportati.

L’impresario funebre?
Più che un mestiere, una missione

È proprio rispettando questo rigoroso principio umano e imprenditoriale, che portiamo avanti la nostra impresa di onoranze funebri.

Lorenzo DonadelTitolare
“All’epoca fu un completo salto nel vuoto. Solitamente questo tipo di attività è a conduzione familiare. Nel mio caso non fu così. Ero molto giovane, facevo l’operaio e a un certo punto scelsi di dedicarmi a questo lavoro. Non voglio chiamarla vocazione, ma per me la spinta iniziale è stata la possibilità di aiutare davvero le persone in un momento delicato e fragile delle loro vite...[continua]
Onoranze Funebri Donadel colomba
TOP